martedì 8 novembre 2016

Tempesta D'Amore: Il nuovo capoautore svela come cambierà la soap...


Qualche tempo fa abbiamo parlato del cambio della guardia per quel che riguarda il capoautore di Tempesta D'Amore, figura di capitale importanza per la realizzazione della soap.

A partire dal 17 ottobre non è più Peter Süß ma Björn Firnrohr il responsabile di quanto avviene al Furstenhof. Il creativo ha rilasciato un'intervista al Westfalen Post, spiegando com'è arrivato a ricoprire il ruolo:

'Collaboro con la produzione di Tempesta D'Amore dal 2009 come freelance e sceneggiatore. Diventare capoautore è una grossa responsabilità perché significa coordinare il team degli autori, dando la mia impronta alla visione generale della serie'. 

Come vengono scritte le storie che animano gli episodi di Tempesta D'Amore? 

'Si traccia una linea orizzontale che riguarda l'intera stagione per poi sviluppare le storie di settimana in settimana che è affidata ad un team di autori ristretto. Prima che gli script diventino realtà, è necessario stabilire se siano conformi a ciò che ci proponiamo di raccontare'.

Ed in presenza del nuovo capoautore come cambierà la soap?

'Continueremo a concentrarci sulla coppia protagonista e sugli ostacoli che dovrà affrontare per raggiungere il lieto fine. Trattando temi universali come amore, amicizia e fiducia cerchiamo di trovare il giusto equilibrio tra tensione e umorismo, tra evasione e realismo'. 

23 commenti:

  1. Amore, amicizia ed evasione non mancano, ma il realismo a mio avviso spesso scarseggia.

    RispondiElimina
  2. Non ho capito quale sarebbe il cambiamento. Ma non facevano così anche prima? Decidevano la linea orizzontale all'inizio e poi aggiungevano i particolari. Cos'è cambiato? Laura

    RispondiElimina
  3. un bel cambio del cast secondario ci vorrebbe ormai sono anni che ci propinano sempre le solite cavolate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh certo lo spettatore non è stupido ormai tda è finito se poi vogliono tirare ad andare avanti facessero pure ma gli ascolti non credo che li premiano. spero in una soap nuova di zecca sperando di non rivedere sti attoricchi di provincia. samantha

      Elimina
    2. Io dei secondari terrei solo Charlotte, Werner e i Sonnbichler, il resto via a partire da Michael, Tina e Nils

      Elimina
    3. Concordo pienamente sui secondari, soprattutto Nils e Michael da mandare via, poi immediatamente dopo Tina. Giò

      Elimina
    4. Concordo anch'io sui secondari. Laura

      Elimina
    5. Che poi è assurdo, perchè sicuramente a Tempesta i "protagonisti in senso stretto" rimangono due per ogni annata, ma ad esempio definire secondari gente come Werner, Charlotte è riduttivo, visto che io li considero protagonisti e non meno importanti visto che spesso sono coinvolti nella trama principale, però negli anni Tempesta ha avuto questa cosa negativa, di riuscire a creare sempre più di rado storie interessanti per certi secondari (mi riferisco appunto a Nils, Michael, Tanja, anche ai Sonnbichler che a fasi alterne sono noiosi ma non sempre), se penso a Cv invece ci sono stati personaggi storici che non mi hanno annoiato, uno su tutti Ivan, tranne alcune storyline, ma su 10 anni di permanenza, qualche errore passi. Giò

      Elimina
    6. Concordo. Comunque, sono pur sempre personaggi che compaiono quasi tutti i giorni e spesso si intrecciano o quantomeno hanno qualcosa a che fare con la coppia principale. Concordo su Ivan. Laura

      Elimina
    7. Si appunto poi forse i vari Werner, Charlotte e anche Friedrich li definirei i protagonisti over della soap. Per quanto mi riguarda la situazione è ancora più nera riguardo a Michael e Nils nello specifico, da quando sono entrati li ho sempre trovati noiosi, ma uno slancio e poi guarda caso sono entrati tra quarta e quinta stagione ed è stato in quel momento che sono cominciati i disastri in termini di storylines di secondari. Comunque speriamo che questo nuovo capoautore non faccia danni. Giò

      Elimina
    8. Certo che hanno cominciato presto a far danni con i secondari. Comunque, secondari o meno, secondo me andrebbero modificati alcuni schemi. Non dico rivoluzionati ma almeno rivisti. Perché credo che dopo 12 anni la gente inizi a scocciarsi. Bisogna considerare che oltre quelli che amano o meno una stagione o una coppia,a seconda delle proprie inclinazioni personali, ci sono molte persone che si sono proprio rotte dello schema. Ed è necessario tenere conto anche di queste. Ovviamente, senza sconvolgimenti esagerati. Magari iniziare con piccole cose in modo da abituare il pubblico un po' per volta. Laura

      Elimina
    9. Fino alla terza stagione i secondari sono tutti degni di nota e mai noiosi, poi è un dato di fatto che Nils è entrato all'inizio della quarta stagione e Michael alla fine della quarta e da li sono cominciati i disastri. Si concordo andrebbero modificati alcuni schemi e anche rivoluzionati perché no, anche la storia principale spesso risente del "vecchiume" del format, che è sempre buono però va reinventato e reinterpretato in certi casi. Un po' come hanno fatto in altri prodotti televisivi, basti pensare a "Un medico in famiglia", spesso si pensava fosse la fine, ma per quanto credibile è ancora "vivo" e seguitissimo anche se magari solo per abitudine. Giò

      Elimina
    10. Concordo su tutto. Certo, Umif sarà sicuramente seguito anche per abitudine ma non solo perché credo faccia il 30% e difficilmente lo fai solo con chi ti segue per abitudine. Sì, il format di Sdl andrebbe rivisto. Ecco una cosa che a me non piace è che dalla settima stagione le dark lady restano due anni. Perché si sa già che nella stagione dispari i buoni non riusciranno a sconfiggere la cattiva definitivamente. Poi, nonostante i personaggi vengano a conoscenza delle loro malefatte, anche se in parte, le fanno comunque restare. Secondo me, dovrebbe cambiare ogni anno per creare l'effetto sorpresa. E poi basta con le dark lady. Ogni tanto mi piacerebbe un dark man. Così sembra che solo le donne sono arriviste, avide, senza cuore e pazze. Laura

      Elimina
    11. In realtà è una mia teoria, almeno io lo seguo più per abitudine e perché lo vedo fin dall'inizio che per quella passione vera e propria che appena finisce la puntata ti fa venire voglia immediatamente di vedere quella successiva, però è anche vero che ormai viene tirato avanti perché fa appunto lo share altissimo e continuano a sfruttarlo ma per me se fosse finito alla quarta stagione sarebbe andato bene lo stesso, invece esiste da quasi 20 anni. Effettivamente dalla settima stagione in poi una cattiva per due stagioni, per me l'unica meritevole di farne due è stata Doris. Concordo anche sui dark men o anche tycoon come vogliamo chiamarli, abbiamo avuto Gotz e Friedrich, in un certo senso rientra nella categoria anche Werner, soprattutto all'inizio, parole degli autori, era più spregiudicato. A Cv ad esempio i cattivi sono stati di successo, da Ettore, Edoardo, a me sono piaciuti molto, Sebastian no, poi l'uomo d'affari è quasi sempre anche dark men; insomma l'uomo d'affari buono credo si sia visto poco e niente. A Upas c'è la coppia di cattivi, per me Roberto e Marina sono usurati, fanno sempre le stesse cose. Giò

      Elimina
    12. Concordo su tutto. Comunque, quei dark man che hai indicato tu sono soprattutto spregiudicati. Io vorrei un dark man come le dark lady: cattivi e pazzi. Perché devono essere pazze solo le donne? Laura

      Elimina
    13. Si un dark man pazzo sarebbe sicuramente una grande sfida. Ma pensando alle cattive folli, per me le uniche in tal senso sono state Doris ed Helen descritte molto bene, tra l'altro Helen è l'unica che ha pagato e si è ricostruita una vita. La deriva presa dalla Barbara versione sesta stagione e da Patrizia versione decima stagione come le chiamo io è stata un qualcosa di sconnesso rispetto a quello che quei personaggi erano stati in precedenza, perché matte non lo erano mai state, anzi Barbara è il simbolo della lucidità per eccellenza se uno pensa alle stagioni 2 e 4, Patrizia nella stagione 9 era un'avida fissata con Leonard, ma io non vedevo pazzia nel fatto che lo volesse a tutti i costi e neanche "amore", li gli autori hanno toppato di brutto. Beatrice è ancora peggio perché non ha un minimo di introspezione psicologica, è un robot e lo è ancora di più nella stagione 12, anzi li è agghiacciante vederla fare la finta invalida. Giò

      Elimina
  4. Neanche io vedo cambiamenti, è sempre stato così e poi leggendo le anticipazioni ne ho avuto conferma.
    Per me è importante la storia principale e i protagonisti, le secondarie fanno da contorno e devono toccare temi di attualità, di rapporti di amicizia e così via; spesso sono state carine e ben sviluppate, altre volte sono state noiose, stupide e inverosimili, ma questa è Tempesta.
    La prossima stagione sarà certamente migliore di questa grazie a Clara e ad Adrian e a me va bene così.
    Far andar via Michael, Nils e Tina? Mi sa tanto che i primi due sono entrati a far parte dei personaggi storici e per quanto riguarda Tina mi piacerebbe che le dessero un bel lieto fine.
    Peace and love
    EVA

    RispondiElimina
  5. Io avevo sempre prospettanto un cambio di guardia negli autori, quindi dai speriamo che questo nuovo capoautore riesca a creare delle belle storie! Si anche per me Michael, Nils e Tina con David fuori!

    RispondiElimina
  6. Sono curiosa. Rebecca1

    RispondiElimina
  7. Sì, a parte le colonne "over", che ormai fanno "Tempesta", molti personaggi secondari andrebbero mandati via o almeno completamente ripensati caratterialmente.
    Secondo me aiuterebbero anche luoghi e situazioni nuove (pensiamo alla ventata di freschezza portata dal birrificio e dalle trame collegate).
    L'idea di un dark man squilibrato non è affatto male. Oppure, se donna, credibile e ricca di sfumature, magari una dark lady che nella stagione seguente possa diventare protagonista (anche se volendo con una trasformazione un filino più strutturata rispetto a quella di Sebastian). Una nuova mente, fra l'altro con esperienze in tante soap, porterà sicuramente una visione diversa. Speriamo ci piaccia. Anch'io sono curioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su tutto tranne su una cosa e non serve che dica quale, aha, aha! Oddio, una dark lady protagonista si potrebbe avere solo se non si spingesse troppo oltre. Cioè se non fosse un'assassina. Sennò sarebbe esagerato. A meno che non sia stato per legittima difesa. Laura

      Elimina
    2. Si concordo d'altronde se uno pensa a Cv, Carol quando è stata eroina romantica, lo è stata pur avendo il suo passato, ne aveva commessi di reati, eppure è stata amatissima dal pubblico, ma questi personaggio richiedono una grande scrittura da parte degli autori e una grande interpretazione. Giò

      Elimina
    3. Concordo su scrittura e interpretazione. Laura

      Elimina