martedì 15 marzo 2016

Tempesta D'Amore: Natascha si scopre gravemente malata e..


Il desiderio di maternità di Natascha (Melanie Wiegmann) nelle prossime puntate di Tempesta D'Amore avrà una svolta terribile..

Come svelano le Anticipazioni, Natascha farà un controllo medico per capire se sia ancora in grado di procreare ma scoprirà invece di aver contratto una malattia neurologica.

Senza dare troppo peso alla vicenda, Natascha continuerà a vivere la sua vita finché una paralisi alla mano la convincerà ad approfondire la questione. La diagnosi sarà terribile: Natascha ha una malattia incurabile ed ha i giorni contati.

Anziché parlarne con il marito, Natascha attribuirà la sua disperazione all'impossibilità di procreare. Natascha morirà davvero o c'è qualche possibilità di salvezza per lei? 

17 commenti:

  1. Basta cambiate gli autori!!! Non si possono più sentire trame del genere...cosa vogliono fare decimare la famiglia Schweitzer??!! Prima poppy con la noce in testa e ora natascha con la malattia...ma x favore sono stufa di leggere qs anticipazioni...mi sta passando la voglia di guardare tempesta!! :) ciao.pao

    RispondiElimina
  2. Non sono una fan di Natascha, è stata una pessima madre nell'ottava stagione, con le sue manie da diva e il suo ego smisurato a volte era insopportabile, ma la trovavo ironica e divertente e il più delle volte mi ha strappato un sorriso. Ora mi chiedo a cosa serva questa malattia o la sua morte, ormai gli autori hanno deciso di seguire questa linea che, lo ripeto, non serve a niente nell'economia della soap, se vogliono sfoltire il cast, ci sono ben altri prima di questo personaggio.

    RispondiElimina
  3. Ma veramente, cosa vogliono fare? Una strage del clan Schweitzer. Ora la malattia incurabile, visto che poi non hanno parlato abbastanza di malattie in queste ultime stagioni. Mah. Giò

    RispondiElimina
  4. E' giunta l'ora di mettere il punto a questo strazio di stagione. La soap è completamente distrutta e ora deve rinascere dalle sue ceneri. Via Luisa e Sebastian e via Beatrice e David. C'è bisogno di aria fresca nella soap. A mio avviso serve una vera rivoluzione come ai tempi della settima stagione. Alex

    RispondiElimina
  5. Questo è il modo per spiegare gli improvvisi poteri "paranormali"? Oddio ma sul serio l'attrice esce di scena o magicamente trovano una cura o si scopre che l'esito è sbagliato?

    RispondiElimina
  6. Ma almeno spero che qs strazio serva x far tornare Marlene x farla stare vicina a sua madre!!! Sarebbe l'unica cosa buona e gradita di qs scempio....ciao.pao ;)

    RispondiElimina
  7. Ma che è? Una strage?Non possono fare morire anche Natascha!rebecca1

    RispondiElimina
  8. Ma no che non morirà. È solo una storiacca per farla stare in scena ancora a lungo insieme al dottore. Cinzia

    RispondiElimina
  9. Questa è la classica goccia che fa traboccare il vaso...
    Cinzia80

    RispondiElimina
  10. Sono rimasta di stucco! Non capisco più cosa abbiano in testa sti autori del fischio! Prima Poppy e ora Natascha? Che senso ha tutto questo? Va bene il cambiamento totale di molti personaggi, ma in giro, e per adesso, non si sono affacciate new entry degne di rispetto. Quindi, a chi giova la scomparsa di una donna così di classe, bella, ironica ed elegante? Misteri di Tempesta!
    Peace and love
    EVA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente anche io non so cosa dire, a parte il fatto che tra i secondari sembra che se la vogliano "prendere" con quelli tutto sommato più "recuperabili" o comunque innocui, quando invece ci sono Nils, Tina, etc. Poi secondo me c'è un altro fatto: Natascha dopo l'ottava stagione è stata coinvolta in storie una più assurda dell'altra o che comunque ne hanno minato il potenziale come personaggio, ora quale è lo scopo della malattia incurabile? Vogliono ridicolizzare anche un tema così serio, perché vista la levatura delle storie in cui è stata coinvolta la diva potrebbero anche essere capaci di fare quello, se si con quali risultati? Boh. A me nonostante tutto, Natascha non dispiace neppure tanto con il dottore, anche se è un personaggio con ben altre aspirazioni e avrebbe meritato altre storyline, anche se ho visto di peggio come coppie. Che tirino fuori un errore di diagnosi? Potrebbe essere una possibilità, era successa ad Alfons una cosa così. Per il resto secondo me, nel trattare una malattia in modo serio, a me gli autori sono piaciuti totalmente solo con la leucemia di Viktoria (davvero una storia coinvolgente e con un forte impatto emotivo), recentemente non mi ha colpito il Geiger di Sebastian, ora aspetto di vedere Paul da quel punto di vista. Comunque una storyline così forte per Natascha non mi sembra adatta a lei, poi ha appena perso la sorella, potevano farle esplorare ben altro, la tematica della gravidanza era interessante, ci sarebbero mille spunti. Giò

      Elimina
    2. Giò. condivido tutto quello che hai scritto di Natascha e di Victoria. Anche a me la storia della malattia di Victoria piacque per come fu trattata e per tutto quello che ci fu intorno, da Simon a Felix. Fu commovente e mi prese moltissimo tanto che anche ora provo sempre simpatia e affetto per quel personaggio. Ecco, se proprio volessero allontanare Natascha dalla soap, perché non farla guarire e farla ridiventare un star acclamata, i cui concerti tengono inevitabilmente lontana dalla famiglia?
      Peace and love
      EVA

      Elimina
    3. La storia della leucemia di Viktoria fu davvero eccezionale, Susan Hoecke è stata strepitosa, anche perché il suo era un secondario come personaggio ma legato a principali importanti, come appunto Felix, gli autori le hanno preparato una storia bomba per l'uscita di scena. Tra l'altro è una storyline che ha ha avuto molti effetti su tutti quelli che circondavano Viky: Felix, Simon, Emma, Evelyn; ricordo che Felix era davvero scioccato, anche perché aveva ancora il trauma della morte di Elisabeth. Comunque non credo che morirà, anche se pure Poppy non era personaggio da fine tragica e invece. Vabbè speriamo bene. Giò

      Elimina
  11. magari è la volta che escono di scena, anche senza morire

    RispondiElimina