venerdì 17 luglio 2015

Tempesta D'Amore: Norman entra in polizia e scopre che Tina è una ladra!

Un curioso colpo di scena caratterizzerà gli episodi di Tempesta D'Amore in onda in Germania ad agosto. Dopo le vicende legate al quadro che ritrae Rosalie (Natalie Alison), Norman (Niklas Loffler), infatti, deciderà di entrare in polizia per dare una svolta alla sua vita.

Come ci dicono le Anticipazioni, il ragazzo, in qualità di allievo, avrà il compito di risolvere un piccolo crimine che si è svolto nel suo contesto e la scelta ricadrà su Tina (Christin Balogh).

Indagando sul passato della ragazza, Norman scoprirà che Tina in passato ha rubato la cassetta degli attrezzi dei Sonnbichler. Resasi conto di correre un pericolo, la ragazza restituirà il maltolto ai legittimi proprietari, senza però esporsi. 

Pur essendo a conoscenza della verità, Norman deciderà di non rivelare la verità ma i Sonnbichler, parlando di Tina, gli riveleranno qualcosa di poco edificante che riguarda il passato della cameriera ai piani e che potrebbe portare il figlio di Nils (Florian Stadler) a cambiare atteggiamento. Andrà davvero così?

19 commenti:

  1. Ma se il recast del ruolo di Norma era dovuto al cambiamento di personalità del personaggio... perchè farlo tornare buono, almeno in teoria visto che diventa poliziotto, in così breve tempo? Forse gli autori hanno capito che il personaggio stava già rompendo come il padre?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo letto che il recast era avvenuto per motivi di salute: il primo Norman si stato male così l'hanno dovuto rimpiazzare. Per il resto è una assurdità questa storyline, come tutte di questo inizio stagione, spero che almeno quella principale in video regga, altrimenti c'è da mettersi le mani nei capelli.. io non sono come i tedeschi che si fanno andare bene tutto! :p

      Elimina
    2. Non so quanto ci sia di vero, ma anch'io avevo letto la stessa cosa. Riguardo alle storie secondarie, trovo quelle di Poppy e del duo canoro, alquanto assurde, mentre questa, se ben giostrata, potrebbe rivelarsi simpatica. Non credo che si scoprirà chissà che cosa della storia di Tina. Magari ha avuto un momento di difficoltà o voleva aiutare qualcuno di nascosto e perciò ha rubato la cassetta degli attrezzi. Non ce la vedo come una criminale vera e propria. Spero solo di non vedere Tina innamorata per l’ennesima volta di uno che, a un certo punto, le darà il ben servito. Questo no, basta. Concordo sul fatto che neanch'io mi faccio andar bene tutto. Per mia fortuna, gli autori stanno imbastendo la storia principale come avevo sperato e immaginato, più o meno. Ovviamente, bisogna vederla in video ma, stando a queste puntate, io mi sento molto fiduciosa e sono molto contenta. Resta il fatto che non si può basare tutto sulla storia protagonista, ma temo che, finché ai tedeschi piaceranno le storie e i personaggi secondari, così come sono, gli autori non faranno molto per migliorarle. Peccato, perché alcuni personaggi potrebbero essere ancora interessanti, se il loro potenziale fosse sfruttato meglio. Laura

      Elimina
    3. Per me resta pagliacciata. Che senso avrebbe avuto rubate una cassetta degli attrezzi e per chi poi? È talmente assurda che è priva di senso, talmente tanto che non ha senso sapere come andrà a finire

      Elimina
    4. Io sono un tipo che spesso si fa andare bene tutto, soprattutto quando mi affeziono ai personaggi, ma questa fatico a capirla. Attendo anch'io di vedere in video, ma per ora il comportamento di Tina sembra costruito a tavolino in funzione della storiella, completamente slegato dalla sua psicologia e dal suo vissuto.
      Sì, comunque l'importante resta la vicenda dei protagonisti.
      Quanto ai secondari, la mia personalissima idea è che le vicende dei ragazzi a volte siano trattate con un occhio troppo adulto: i giovani che fanno colore, senza un grande approfondimento. Forse è questione di target? Non vorrei dire assurdità.

      Elimina
    5. Mi spiego meglio perché, rileggendo ciò che ho scritto, ho capito di non essermi espressa bene. Anche a me la storia, nel complesso, non entusiasma e concordo con voi sul fatto che sia alquanto assurda, soprattutto nella parte che riguarda Tina. Neanch'io mi spiego il furto della cassetta degli attrezzi, per questo tentavo di fare delle ipotesi e dicevo che, alla fine non si scoprirà niente di eccezionale. Proprio perché, come ha scritto Ricky, la parte di Tina sembra fatta apposta solo per dare il via alla storia. Ciò che non mi dispiace è la parte che riguarda la scelta di Norman perché mi sembra più matura rispetto a quella di sfidare il padre per il posto di Personal Trainer. Diciamo che, almeno qui, c’è un personaggio che fa una scelta che non mi sembra poi così male, a differenza della storia del bimbo di Poppy, dove non riesco a capire il comportamento di nessuno dei personaggi coinvolti e della storia del duo canoro che non sta portando da nessuna parte e sta diventano troppo lunga ed estenuante. Condivido l'idea di Ricky sulla questione delle storie dei giovani. Laura

      Elimina
    6. Non sapevo dei problemi di salute del primo Norman. Ma che ha quel set? E' capitato alla prima Miriam(oddio lei però mi pare perchè Ines era meglio), poi alla prima Marlene e anche la prima madre di Katharina.

      Elimina
    7. Concordo anche io, una vera pagliacciata questa storia di Tina

      Elimina
  2. Questa svolta non me l'aspettavo. Non sarebbe una cattiva idea se Norman usasse una sua abilità per qualcosa di utile. Io gli farei saltare il corso e gli darei direttamente il grado di commissario, perché sicuramente sarà meglio di quel "genio" di Meyser. Non che ci voglia molto. Curiosa di conoscere questa storia del passato di Tina. Laura

    RispondiElimina
  3. Oddio già mi immagino una storia tra Tina e Norman versione poliziotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è una bella immagine :D

      dora

      Elimina
    2. scommettiamo che andrà a finire così? Gli autori sono molto prevedibili. Visto il passato, strano di Norman (e della sua famiglia) scommetto che il ragazzo alla fine non cambierà idea su Tina (i Sonnbichler credo gli parlino della storia del quadro che lei aveva falsificato) e tra i due nascerà davvero una storia.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ah! Ah! Infatti io all'inizio pensavo si trattasse di uno dei soliti sogni...

      Elimina
  5. Bah! Non capisco questi cambiamenti di personalità, passi per Norman che potrebbe anche starci come idea ma perché la brava e onesta Tina? E poi indagare come criminale una persona per un furto di una cassetta di attrezzi mi sembra esagerato! E che diamine! Ma se non sono riusciti a mettere in galera gli assassini veri! Sta storia mi fa solo sorridere per l'assurdità.
    Peace and love
    EVA

    RispondiElimina
  6. mi sembra una assurdità totale. chiara

    RispondiElimina
  7. Che assurdità. Rebecca1

    RispondiElimina
  8. non c'è una storia secondaria normale

    RispondiElimina